Dimesso dei Lakers e ora al comando dei Kings, Luke Walton è accusato di abusi sessuali

Una giornalista americana intenta causa sostenendo che l’allenatore ha cercato di costringerla a fare sesso durante un’intervista, quando l’allenatore era assistente dei Golden State Warriors.


Ex allenatore dei Los Angeles Lakers e recentemente assunto dai Sacramento Kings, Luke Walton è accusato di abusi sessuali. Secondo le informazioni del sito TMZ Sports, questo lunedì la giornalista Kelli Tennant ha aperto un processo giudiziario nei suoi confronti. La donna ha dichiarato che l’allenatore, allora assistente nei Golden State Warriors, ha cercato di costringerla a fare sesso quando erano entrambi in una stanza d’albergo per un’intervista per un libro che Walton avrebbe scritto.

Secondo il racconto di Tennant, il tecnico l’avrebbe gettata sul letto e tenuto le sue braccia, impedendole di alzarsi. Sempre dalle informazioni contenute nella causa, la giornalista ha detto che è stata baciata a forza e che è stata rilasciata da Walton solo dopo aver gridato aiuto. Kelli Tennant ha aggiunto che ha fatto solo ora la denuncia perché, dovuto a questioni professionali, è stata costretta a interagire di nuovo con l’allenatore.

Dopo che la notizia è stata divulgata, i Los Angeles Lakers, che hanno dimesso Walton alla fine della stagione, hanno rilasciato una dichiarazione affermando di non essere mai stati informati del caso durante il periodo in cui era a capo della squadra californiana.

“Questo presunto incidente è avvenuto prima che Luke Walton fosse l’allenatore principale dei Lakers di Los Angeles. In nessun momento, prima o durante il suo lavoro qui quest’accusa è venuta a nostra conoscenza e se lo fosse stata, avremmo immediatamente avviato un’indagine e avvisato l’NBA. Siccome Luke Walton è ora sotto contratto con un’altra squadra, non lasceremo ulteriori commenti.”



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *