Sotto il comando di Kawhi, i Raptors superano lo show di Curry. Battono i Warriors e fanno 2-1 nella finale

Leonard comanda una straordinaria prestazione collettiva del quintetto dei Raptors nel game 3. Curry brilla con 47 punti, si stanca e non riesce ad evitare la sconfitta per 123 a 109.

I Golden State Warriors hanno pagato caro il prezzo per gli infortuni che hanno subito in questa serie finale contro i Toronto Raptors. Se in precedenza non avevano avuto Kevin Durant, questa volta nella prima partita a casa degli attuali campioni, i Warriors hanno sofferto anche la mancanza di Kevon Looney e della star Klay Thompson. Anche con i 47 punti segnati da Stephen Curry, i Toronto Raptors sono stati più consistenti, hanno mantenuto il comando sul tabellone per tutta la partita e hanno vinto il Game 3 per 123-109.

Per i Toronto, la star è stata ancora una volta Kawhi Leonard con 30 punti, 7 rimbalzi, 6 assist, 2 palle rubate e 2 tocchi. Kawhi è stato seguito da Kyle Lowry con 23 punti. Anche Danny Green ha avuto una grande importanza per la seconda vittoria dei Raptors in finale. Il giocatore che non aveva ancora fatto una partita eccezionale nella finale, ha messo a segno 6 palle da 3, fatto 18 punti ed è stato determinante nella difesa della sua squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *