Splash Brothers totalizzano 62 punti, i Warriors battono i Blazer e fanno 1-0 nella serie

Con un attacco dinamico e una difesa soffocante, il campione in carica sconfigge il Portland in casa per 116 a 94. Il playmaker Curry, segna 36 punti e 9 palle da 3.

Dopo aver eliminato i potenti Houston Rockets in sei partite, i Golden State Warriors sono tornati in campo come i favoriti per la finale della conferenza contro i Portland Trail Blazers. La sfida era fermare la coppia Damian Lillard e C.J. McCollum e assicurarsi un posto nella grande decisione, mirando al quarto titolo NBA in cinque anni.

Sostenuto da una difesa aggressiva, da un formidabile passaggio di palla e dallo splendore di Stephen Curry, il team di Oakland ha tenuto fede alle aspettative, vincendo il primo duello della guerra per 116 a 94. Curry è uscito dal campo come il migliore della serata con 36 punti, 6 rimbalzi, 7 assist e 9 incredibili canestri da tre, eguagliando il suo record personale nei playoff. È stato il suo 34° gioco post-stagione con 30 punti o più. Il Game 2 della serie si svolgerà ancora ad Oakland, venerdì alle 03:00 am (ora italiana).

La terribile notte dei Portland Trail Blazers è stata cortesemente offerta dalla soffocante e implacabile difesa dei Warriors. Lillard e McCollum hanno avuto difficoltà, e l’unico punto positivo degli ospiti è stata la forza dei rimbalzi (47-42), principalmente a causa del perno Enes Kanter. Oltre a ciò, i Golden State hanno terrorizzato i Portland con un gioco di transizione forte, una gestione brillante della palla, il contributo della panchina, Klay Thompson irreprensibile e Stephen Curry infrenabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *