Carlo Baldomir: l’ex pugile argentino condannato a 18 anni per aver abusato della figlia

L’ex pugile argentino Carlos Baldomir, campione del mondo dei pesi medi nel 2006, è stato condannato a 18 anni di prigione dopo essere stato dichiarato colpevole di aver abusato sessualmente della propria figlia. A 48 anni, Tata, come è noto, è stato ammanettato in tribunale quando ha sentito la sentenza pronunciata dal giudice. Le informazioni provengono dall’agenzia EFE.

È detenuto dal novembre 2016, quando la sua ex moglie e madre della ragazza lo ha denunciato al Centro di assistenza alle vittime di violenze famigliari e sessuali di Santa Fe. L’ex atleta è stato dichiarato colpevole per i crimini di abusi sessuali gravemente oltraggiosi e promozione della corruzione di minori.

Secondo il procuratore argentino, Baldomir ha ripetutamente abusato della figlia quando lei aveva tra gli 8 e i 12 anni.

L’ex pugile era un campione dei pesi medi tra gennaio e novembre 2006, quando è stato sconfitto dall’americano Floyd Mayweather. La sua ultima lotta della carriera è stata nell’aprile 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *