Greg Hardy provoca Francis Ngannou: “Non sei un atleta”

L’ex combattente della NFL e attuale combattente dell’MMA, Greg Hardy continua a guadagnare notorietà nell’UFC. Con controversie al di fuori dello sport, l’atleta cerca di diventare un combattente di rispetto all’interno dell’organizzazione.

Nel suo ultimo combattimento, l’americano ha battuto Juan Adams in meno di 1 minuto all’UFC San Antonio. Consapevole della sua forza fisica, Greg ha continuato a dichiarare che intende affrontare l’élite della sua divisione.

Greg sta già puntando su uno dei suoi obiettivi: in un’intervista a “Slipe n Dip” ha parlato delle capacità di Francis Ngannou:

“Francis Ngannou è un combattente che ha le capacità di un atleta, ma non è un atleta. Basta vedere cosa è successo quando Francis ha affrontato Miocic. È stato un avvertimento, ma fin dall’inizio ho detto a tutti che volevo essere un atleta circondato dai migliori. Non voglio essere bravo solo su una caratteristica. Voglio prendere il controllo”, ha detto Greg.

Hardy ha detto che all’MMA non ci sono buoni atleti in varie aree. Per lui, i combattenti rimangono su una stessa linea dopo aver capito che sono in grado di lottare in un certo modo e dimenticano di migliorare le loro abilità.

“Penso che non ci siano così tanti atleti là fuori. Sta cominciando a diventare chiaro. Sta iniziando ad apparire. La maggior parte delle persone è nel MMA da molto tempo, e hanno perso l’ambizione di diventare veri atleti e si accontentano delle basi”, ha concluso l’americano.

Nonostante le dichiarazioni sulla discutibile qualità dei combattenti, Greg non è ancora in grado di mostrare le sue straordinarie abilità di forza.

Da quando ha fatto il suo debutto nel MMA, l’americano ha fatto sei combattimenti perdendone solo uno, per squalifica. Hardy ha 31 anni e non compare ancora nella classifica della divisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *