Max Holloway batte Frankie Edgar e difende il cinturone con successo

Nei pesi piuma (fino a 65,8 kg), nessuno può contro Max Holloway. L’hawaiano, che ha subito la sua prima sconfitta ad aprile in sei anni di combattimento, dopo essere salito alla categoria peso leggero (fino a 70,3 kg), è tornato alla categoria di cui è campione e ha vinto di nuovo.

Sabato scorso (27 luglio), il pugile ha battuto l’ex campione dei pesi leggeri Frankie Edgar, con decisione unanime (50-45, 49-46, 48-47) all’evento principale dell’UFC 240 a Edmonton (CAN). Era la sua 14° vittoria consecutiva nella categoria e la sua terza in difesa del cinturone.

Edgar ha dato il ritmo nel primo turno. Lo sfidante si muoveva molto costringendo il campione a muoversi sul perimetro. Ma il primo colpo d’impatto è arrivato da Holloway: un bel uppercut. Edgar ha equilibrato le cose con buone combinazioni di jab e crociati. Entrambi si sono divertiti in un round molto equilibrato. Il secondo round è andato più o meno allo stesso modo.

Holloway è cresciuto dalla seconda metà. I suoi jabs trovavano spesso il frontale dell’avversario e seguivano alcuni buoni crociati. Ha chiuso il secondo round con un calcio al petto. Edgar ha iniziato il terzo round con un single leg, ma l’hawaiano ha mostrato la sua difesa ben al di sopra della media. Lo sfidante ha provato altre tre entrate e alla fine ha portato il campione a terra, dopo aver perso il paradenti e dopo una serie di colpi alla testa. Tuttavia, non è riuscito a tenerlo a terra per molto tempo.

Edgar non è svenuto e ha cercato di sorprendere di nuovo Holloway con una mossa. Un “Superman Punch” e alcune altre combinazioni, ma i tentativi sono stati facilmente respinti dall’hawaiano, che gli ha fatto sanguinare il naso con i suoi colpi.  Ma Edgar non si è arreso. Ha iniziato l’ultimo round calciando con la gamba anteriore, ma non riusciva ancora a buttare giù l’avversario. Holloway sembrava essere il signore del combattimento e ha guidato la lotta sulla base di colpi, diretti e montanti.

AGGIORNAMENTO: Il punteggio annunciato da Bruce Buffer era 50-45, 50-45 e 48-47 a favore di Holloway. Tuttavia, l’annunciatore ha fatto un errore e la scorecard della Commissione Sport Combattivi Edmonton mostra che il giudice Dave Hagen ha segnato il combattimento 49-46, non 50-45. Pertanto, i punteggi erano 50-45, 49-46 e 48-47 per Holloway.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *