Mike Tyson racconta di aver usato urina dei figli e pene falso per i test antidoping

L’ex pugile Mike Tyson è sempre stato coinvolto in controversie, anche quando era un professionista. In un’intervista all’emittente americana ESPN, ha parlato delle tattiche che ha usato per raggirare i test antidoping e ingannare i medici, incluso l’uso di un pene falso.

“La maggior parte degli uomini si sente a disagio quando qualcuno mostra il pene. Così, mostravo il pene e nessuno guardava. Lo toglievo dai pantaloni con la mano e mi dicevano di fare il processo da solo”, ha detto Tyson.

L’ex combattente ha anche affermato di aver persino usato l’urina dei suoi figli negli esami. “Stavo per usare l’urina di mia moglie e poi lei ha detto, ‘quando usciranno i risultati diranno che sei incinta’. Quindi meglio usare l’urina dei miei figli”, ha dichiarato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *