“Ancora non dormo a causa di quel rigore”, dice Baggio

L'attaccante dell'Italia, Roberto Baggio, si dispera dopo aver fallito il rigore calciando la palla sopra la traversa nella finale Italia-Brasile ai Campionati del Mondo di calcio negli Stati Uniti in un'immagine del 17 luglio 1994 nello stadio di Los Angeles ANSA/ARCHIVIO/DRN

Anche dopo 25 anni, Roberto Baggio non ha ancora superato il rigore fallito a Pasadena, negli Stati Uniti, nella finale di Coppa del Mondo del 1994 contro la nazionale brasiliana.

“Fino ad oggi, non dormo bene a causa di questo errore. Ma è successo. E queste spiacevoli situazioni sono una lezione”, ha detto Baggio. L’ex calciatore è stato a Belgrado ieri (5 giugno) per promuovere un progetto italiano che porta lo sport ai bambini serbi, realizzato dalla Banca Intesa e dall’Istituto DDOR.

“Da bambino, ho sempre sognato di giocare per la squadra nazionale in una finale contro il Brasile per vendicarmi della sconfitta del 1970. Ma una cosa è sognare, un’altra è la realtà”, ha confessato Baggio.

“Ho sognato un finale diverso.” Il rigore tirato da Baggio è stato parato da Taffarel e ha aiutato il Brasile a vincere la Coppa del Mondo del 1994 e il titolo di quattro volte campioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *