Il Barcellona vince contro l’Alavés fuori casa e ha il titolo in pugno

Il Barcellona ha fatto un altro passo per assicurarsi il titolo nel campionato spagnolo. Nella partita del 34° turno, il team ha sconfitto l’Alavés per 2-0 fuori casa e potrebbero assicurarsi il titolo questo mercoledì, a seconda del risultato dell’Atletico Madrid.

Con il trionfo, il Barcellona ha raggiunto gli 80 punti, con 12 di vantaggio sull’Atletico. Mercoledì, la squadra di Madrid riceverà il Valencia e donerà il titolo al club catalano se sarà battuto allo stadio Wanda Metropolitano. L’Alavés rimane a 46 punti, ottavo in classifica.

A causa del buon vantaggio accumulato e anche per avere giocato in Champions League, il Barcellona è sceso in campo senza la stessa forza. L’allenatore Ernesto Valverde inizialmente ha lasciato Messi in panchina, collocando Philippe Coutinho nel settore offensivo.

Il Barcellona ha avuto qualche difficoltà nel primo tempo, quando la squadra ospite ha avuto un paio di occasioni, però ha tenuto duro e resistito all’attacco. Le squadre fino all’intervallo erano 0-0.

Al secondo tempo, con 8’ giocati, la squadra di Valverde ha aperto il punteggio con gol di Alena, il secondo gol è arrivato sei minuti più tardi. In un’azione nella grande area, Pina ha toccato la palla con la mano e, dopo una consultazione con il VAR, è stato confermato il rigore che Suárez ha messo dentro.

Nonostante il buon risultato, Messi è entrato in campo, ha quasi fatto un terzo gol in una giocata individuale in cui ha ricevuto di schiena, ha superato due marcatori e ha tirato prendendo il palo, al 23° minuto.

Nel caso in cui l’Atletico Madrid non perda, il Barcellona potrà diventare campione spagnolo questo sabato quando affronterà il Levante al Camp Nou e il club della capitale affronterà Valladolid, a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *