Dopo l’infarto, Casillas potrà rimanere al Porto anche se decidesse di andare in pensione


Il portiere del Porto, Iker Casillas, potrà continuare a stare nel club portoghese svolgendo altre funzioni semmai dovesse decidere di finire la sua carriera sportiva dopo aver subito un infarto all’inizio di maggio ’19 (leggi di più qui), così ha detto il presidente in un’intervista.

“Questa è la nostra volontà. Casillas ha un altro anno di contratto e vogliamo che rimanga nella struttura dell’FC Porto, non soltanto per un altro anno”, ha detto il presidente del club Jorge Nuno Pinto da Costa.

“Casillas è uno di noi e avrà sempre un posto nell’FC Porto”, ha aggiunto. Secondo ‘The Game’, Casillas non ha ancora dato la sua risposta definitiva a questa proposta, ma l’avrebbe ricevuta “con soddisfazione”.

L’ex portiere del Real Madrid e della nazionale spagnola, che lunedì compirà 38 anni, è stato ricoverato in ospedale e sottoposto a un intervento chirurgico di emergenza il 1° maggio, dopo aver subito un attacco cardiaco durante una sessione di allenamento. Casillas ha poi lasciato l’ospedale cinque giorni dopo riconoscendo che il suo futuro come atleta professionista è ormai incerto.


“Ci vorranno un paio di settimane, forse mesi, non lo so, la verità è che per me è la stessa cosa”, ha detto il portiere quando ha lasciato l’ospedale, aggiungendo: “Non so cosa sarà del futuro, l’importante è essere qui”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *