Dopo il fallimento nel campionato italiano, il Milan annuncia le uscite di Leonardo e Gattuso

Dopo l’insuccesso nel campionato italiano, tramite il quale la squadra non è riuscita ad assicurarsi un posto in Champions, il Milan ha annunciato le dimissioni del direttore sportivo Leonardo e dell’allenatore Gennaro Gattuso.

Leonardo ha chiesto di lasciare la posizione di direttore sportivo e la società ha accolto la sua richiesta. E’ rimasto al Milan per quasi un anno e, come riportato dal club in una nota ufficiale, non ha ancora un sostituto definitivo. Responsabile della supervisione del mercato dei trasferimenti dal luglio dello scorso anno, è stato responsabile dell’assunzione dell’attaccante Gonzalo Higuain, ora al Chelsea, del centrocampista Lucas Paquetá, ex Flamengo, e del polacco Krzysztof Piatek, figure importanti della squadra.

“Leonardo si è unito a Milan in un momento di necessità poche settimane prima della chiusura della finestra di trasferimento estiva. In circostanze molto difficili, ha messo il cuore e l’anima per affrontare una situazione complicata e trasmettere la sua energia e ambizione alla squadra. Sono molto grato a Leonardo per tutto il suo contributo al nostro grande club e gli auguro il meglio nei suoi impegni futuri”, ha dichiarato il direttore esecutivo del Milan Ivan Gazidis.

Invece Gattuso ha visto interrompersi il suo contratto dopo un accordo reciproco. “Il Milan e Gennaro Gattuso annunciano che hanno interrotto in modo concordato e immediato il rapporto professionale come allenatore della squadra principale”, ha spiegato il Milan.

Nonostante abbia portato la squadra di Milano al suo punteggio più alto nel Campionato Italiano sin dalla stagione 2012/2013 – con 68 punti – Gattuso non è stato in grado di portare il club in Champions League, un torneo in cui il team non partecipa dal 2014.

Gattuso, che è diventato l’idolo del Milan per i suoi 13 anni indossando la maglia rossonera, ha sostituito Vincenzo Montella come allenatore nel novembre 2017. Ha portato la squadra al 6° posto nel campionato italiano lo scorso anno e al 5° in questa stagione, un punto dietro l’Atalanta e l’Inter.

“Ho avuto il privilegio di incontrare Rino Gattuso negli ultimi sei mesi del mio arrivo al club”, ha detto Gazidis, citando il soprannome dell’ex giocatore. “Rino ha fatto del suo meglio in questa stagione e ha lavorato instancabilmente, assumendosi sempre la piena responsabilità, mettendo il club al di sopra di ogni altra considerazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *