FIGC inizia le indagini per via del gesto di Kessie e Bakayoko


Il Procuratore della Federazione Italiana Gioco Calcio (FIGC) ha iniziato questa domenica (14 aprile) un’indagine contro i centrocampisti Franck Kessie e Tiémoué Bakayoko, del Milan, dopo che entrambi i giocatori hanno usato la maglia del difensore Francesco Acerbi, della Lazio, come trofeo dopo vittoria del club rossonero sulla squadra della capitale.

La polemica è iniziata fuori dal campo quando Acerbi ha dichiarato sui social network che non c’era paragone tra le squadre della Lazio e del Milan. Bakayoko, a sua volta, ha risposto al commento dicendo che la situazione si sarebbe risolta nella partita tra i due club (leggi di più qui).

Dopo la vittoria di 1-0 del Milan, Acerbi e Bakayoko si sono scambiati le maglie come un modo per porre fine alla polemica. Poi, l’atleta francese e Kessie hanno festeggiato il risultato esibendo la maglia del giocatore della Roma ai tifosi rossoneri, come un trofeo.

Il gesto di Bakayoko e Kessié è stato molto criticato proprio da Acerbi, così come da Ciro Immobile, attaccante della Lazio. Il difensore italiano ha accusato i due giocatori di “fomentare l’odio”.


L’allenatore del Milan Gennaro Gattuso si è scusato durante la conferenza stampa per il gesto e ha dichiarato che i grandi club devono “limitare” i social network ai loro giocatori.

“Ci scusiamo per questo. È giunto il momento per i grandi club di iniziare a limitare i social network ai loro professionisti. Devono concentrarsi maggiormente sull’allenamento anzichè girare i pollici sui cellulari”, ha detto Gattuso.

I due atleti si sono scusati più tardi sui social network, insistendo sul fatto che la celebrazione era solo uno scherzo e non un insulto.

In un’intervista all’ANSA, il sottosegretario della Presidenza del Consiglio dei Ministri d’Italia, Giancarlo Giorgetti, ha condannato il gesto dei giocatori del Milan e ha chiesto che fosse preso un provvedimento.

“Lo sport è una competizione sana e leale. Mostrare la camicia di un altro giocatore per deriderlo è prima di tutto un gesto stupido, ma anche indegno dei valori dello sport e indegno delle maglie che indossano”, ha detto Giorgetti.

Con la vittoria, il Milan ha raggiunto i 55 punti e si è classificato 4° nel campionato. Senza vincere tre partite nel torneo, la Lazio, a sua volta, è in 8° posizione con 49 punti.

Milan e Lazio si incontreranno di nuovo il 24 aprile alle 20:45 a San Siro per la partita di ritorno delle semifinali di Coppa Italia. Nella partita di andata a Roma, i due club hanno pareggiato 0 a 0.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *