Il Milan batte il Bologna e si avvicina alla Champions

Il Milan ha aumentato le possibilità di qualificarsi per la prossima Champions League dopo aver battuto il Bologna per 2-1 questo lunedì alla chiusura della 35° giornata di campionato.

La squadra del Milan ha vinto con i gol dello spagnolo Suso (37’) e Fabio Borini (67’), mentre il Bologna (15°) ha segnato con Mattia Destro (72’).

Con questa vittoria, il Milan ha raggiunto il 5° posto, anche se ha pareggiato in punti con la Roma (59), a tre punti dietro l’Atalanta che chiude la Champions League.

Oltre al trionfo del Milan, il punto saliente della partita è stato il confronto verbale tra l’allenatore Gennaro Gattuso e il centrocampista francese Tiémoué Bakayoko.

Dopo l’infortunio dell’argentino Lucas Biglia nel primo tempo, l’allenatore ha chiamato Bakayoko per il riscaldamento, ma il francese non ha mostrato molto entusiasmo a scendere in campo. Così Gattuso ha preso la decisione di mettere José Mauri.

A quel punto, Bakayoko, che è stato messo in panchina dopo essere arrivato in ritardo per una sessione di allenamento la scorsa settimana, è andato a parlare con il suo allenatore in due momenti e si è infuriato, dicendo in inglese, secondo le telecamere: “Fuck off, man” (“Fottiti, amico!”).

Alla domanda su cosa sia successo dopo la partita, l’allenatore ha spiegato: “Non voglio parlarne qui, lo faremo nello spogliatoio, con parole che non posso usare in televisione”, ha detto a Sky.

“Gli ho chiesto di riscaldarsi e ci ha messo troppo tempo. Così ho deciso di far entrare Mauri. Ho 27 giocatori che indossano una maglietta gloriosa. Possono dirmi di tutto, ma manca il rispetto dentro gli spogliatoi”, ha aggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *