Neymar accusato di stupro, si pronuncia sul suo Instagram e si difende: “sono innocente”

L’attaccante Neymar, accusato di stupro da una donna, ha parlato per la prima volta della situazione e ha assicurato che è innocente. Per dimostrare la sua versione, ha diffuso le conversazioni su whatsapp con la ragazza, incluse le foto che lei gli ha inviato.

“Sono accusato di stupro. È una parola pesante, è una cosa molto forte, ma è ciò che sta succedendo in questo momento. Sono stato colto di sorpresa. E’ stato molto brutto, molto triste sentirlo, perché chi mi conosce sa del mio carattere, della mia indole e che non farei mai qualcosa del genere”, ha detto in un video registrato, visibilmente scosso.

“Quello che è successo un giorno è stato un rapporto tra un uomo e una donna, tra quattro mura, qualcosa che succede ad ogni coppia, e il giorno dopo non è successo nulla. Abbiamo continuato a scambiare messaggi, lei mi ha chiesto un ricordo per suo figlio e io stavo per portarglielo. Ora sono stato preso alla sprovvista da questa cosa”, ha continuato.

Gli scambi di messaggi pubblicati da Neymar mostrano un flirt tra il giocatore e la donna, con foto intime e dichiarazioni da entrambe le parti. “Ti piacerà il massaggio che farò a te”, dice lei ad un certo punto. “Desiderio di ciò che non abbiamo ancora vissuto”, commenta Neymar.

Il giocatore ha pagato il biglietto aereo e l’alloggio della donna, il cui nome deve essere tenuto riservato, a Parigi. Dopo essere sbarcata, si sono scambiati messaggi e Neymar ha detto che stava già bevendo. Lei rispose: “Wow, lo voglio anch’io. 203 (probabilmente il numero della stanza). Puoi entrare. E salta su di me.”

Ad un certo punto, lei invia una foto con un abito nero e Neymar commenta: “Troppi vestiti”. E lei risponde: “Vieni a togliermeli”. La ragazza ha anche chiesto al giocatore del Paris Saint-Germain e alla squadra nazionale brasiliana un regalo per suo figlio e Neymar ha detto che lo avrebbe fatto.

Venerdì, la donna ha registrato la denuncia al sesto distretto per la difesa delle donne, in Brasile. Sostiene di essere stata violentata dal giocatore il 15 maggio a Parigi.

Nel documento, la vittima riferisce di aver incontrato il giocatore tramite Instagram e, dopo aver scambiato alcuni messaggi, è stata invitata da Neymar a recarsi a Parigi per un incontro. Un aiutante dell’attaccante, che la ragazza chiamava “Gallo”, la contattò e le passò i dati del volo e dell’alloggio a Parigi.

La denuncia indica che la donna ha viaggiato il 14 maggio e il giorno dopo era arrivata nella capitale francese, soggiornando al Sofitel Paris Arc Du Triomphe. Ha detto che Neymar è arrivato circa alle 20:00 in albergo apparentemente ubriaco e, dopo aver parlato e scambiato qualche carezza, il giocatore è diventato aggressivo e “attraverso la violenza, ha praticato rapporti sessuali contro la volontà della vittima”.

La donna ha lasciato la Francia il 17 maggio spiegando che poiché era emotivamente turbata, non voleva registrare la denuncia in un altro paese e ha scelto di farlo a San Paolo, dove vive.

“Quello che è successo è totalmente contrario a quello che dicono, di quanto dicono. È molto triste credere che il mondo sia così, che ci siano persone che vogliono approfittare, vogliono estorcere altre persone. È davvero triste, è davvero doloroso”, ha detto il giocatore. “Sono stato indotto a farlo. È successa questa cosa, una trappola, e ho finito per cascarci. Farò in modo che questa sia una lezione d’ora in poi”, ha riassunto.

L’ufficio stampa NR Sports ha rilasciato una dichiarazione sulle accuse contro l’atleta. In precedenza, il padre del giocatore ha dichiarato di aver subito un tentativo di estorsione da parte dell’avvocato della vittima, che avrebbe chiesto denaro per non registrare la denuncia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *