Il GP di Monza ha bisogno di 100 milioni di euro per rimanere in F1


Il promotore del Gran Premio di Formula 1, Angelo Damiani, ha dichiarato questo mercoledì (10.04) che Monza ha bisogno di 100 milioni di euro per continuare nel calendario della principale categoria dell’automobilismo mondiale.

Secondo Damiani, la trattativa per mantenere il GP d’Italia con Liberty Media, promotore della F1, è “complicata e difficile”.

Se non riuscirà a pagare l’importo, il circuito di Monza sarà tagliato dalla categoria dal 2020.

“In diverse occasioni abbiamo detto che Monza ha bisogno di azioni importanti e oggi l’ipotesi è di un totale di 100 milioni di euro”, ha detto Damiani.


Nella battaglia per mantenere Monza in F1, il pubblico ministero italiano ha rivelato di aver ricevuto un aiuto governativo di 10 milioni di euro, ma ha dichiarato che il valore non è sufficiente per salvare il circuito.

“Grazie alla regione Lombardia, quest’anno siamo riusciti a trovare un equilibrio e dobbiamo rinnovarlo nei prossimi anni. Ci sono contratti molto costosi e insostenibili con Liberty Media. Monza è forse l’evento più importante del campionato mondiale”, ha detto Damiani.

L’Autodromo Nazionale di Monza fu inaugurato nel 1922 e ha ricevuto più di 85 GP. Il pilota che ha vinto più gare è stato il brasiliano Ayrton Senna con sei vittorie.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *