L’ex agente fa causa a Ricciardo per commissioni non pagate

La stagione 2019 è iniziata male per il pilota della Renault Daniel Ricciardo. Nel mezzo di una brutta fase della Formula 1, l’australiano è stato citato in giudizio dal suo ex agente Glenn Beavis, che chiede 10 milioni di sterline.

Secondo il sito web Autosport, l’ex manager di Ricciardo afferma che il pilota non ha pagato le commissioni che avrebbe dovuto ricevere quando l’australiano ha scambiato la Red Bull Racing (RBR) per la Renault alla fine del 2018.

Beavis ha lavorato per Ricciardo fino alla fine di marzo. Avendo partecipato a tutte le negoziazioni con la squadra francese, avrebbe dovuto ricevere il 20% dello stipendio del pilota e altri elementi contrattuali.

“Non c’è sostanza nell’affermazione di Glenn Beavis. È un peccato che abbia deciso di presentare questa denuncia totalmente senza merito che ho intenzione di difendere pienamente in un processo giudiziario”, ha dichiarato Ricciardo in un’intervista a motorsport.com.

Beavis ha iniziato a lavorare con l’autista australiano nel 2012. Ricciardo ha chiesto la risoluzione del contratto con il suo ex agente a dicembre, con la sua partenza dalla RBR inoltrata.

In questa stagione Ricciardo è al nono posto nel campionato, con soli 22 punti. Il suo miglior risultato è stato un sesto posto nel Gran Premio del Canada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *